Il Giappone strizza l’occhio (a mandorla) a l’Italia

Buone notizie in arrivo dal Giappone. Secondo i dati Ice nei primi sei mesi del 2008 le importazioni giapponesi di vini, sia fermi che frizzanti, sono cresciute di circa il 20%. I fermi passano da un valore di 347 milioni di dollari a 417 mentre i frizzanti da 133 milioni di dollari a 160. L’Italia può dunque sentirsi soddisfatta della propria performance che nel Paese del Sole Levante è seconda solo a quella della Francia.

Leggi l’articolo su I Grandi Vini

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.